Regolamento gite

 

La partecipazione alle gite è riservata ai Soci della S.A.T. e del C.A.I., qualunque sezione essi appartengono. Tutti coloro che intendono partecipare debbono comunque essere in regola con il pagamento della quota sociale relativa all’anno in corso. I minorenni possono partecipare alle gite solo se accompagnati dai genitori o da persona responsabile autorizzata. É ammessa la partecipazione dei non soci simpatizzanti, per i quali è stabilita una quota maggiorata.  

 

Iscrizioni

Le iscrizioni si ricevono presso la Sede Sezionale nell’orario di apertura al pubblico, oppure presso il Negozio Calzature Passerini  entro  il giovedì antecedente alla gita e sono valide solo se accompagnate dalla quota stabilita, nonché della quota di  Euro 1.04 per l’assicurazione.

 Dopo tale termine, non saranno restituite ad eventuali rinunciatari, le quote versate, a meno che la gita, per motivi di forza maggiore, sia preventivamente annullata. 

Qualora non fosse raggiunto un numero minimo di iscritti, la gita non sarà effettuata. É possibile, fino all’esaurimento dei posti disponibili, iscriversi anche dopo il termine stabilito. In tal caso la quota di iscrizione sarà maggiorata di Euro 2,60. Per ogni gita è previsto un accompagnatore che ha il compito di coordinare il corretto svolgimento dell’intera escursione e al quale ogni partecipante dovrà fare riferimento. Le date non sono impegnative. La sezione si riserva la facoltà di sospendere o spostare la gita in programma per ragioni organizzative.

 

Modalità di partecipazione

Il partecipante deve leggere attentamente il programma ed informarsi alle sue indicazioni particolarmente per ciò che riguarda le difficoltà del percorso, i dislivelli e i tempi di percorrenza. Sulla base di queste informazioni e della propria preparazione fisica deciderà l’opportunità di iscriversi. Il ritrovo per la partenza avviene con qualsiasi tempo e l’accompagnatore deciderà al momento l’eventuale annullamento in caso di condizioni atmosferiche pessime. La partenza ed il rientro dalle gite avviene di norma per tutti i partecipanti a Brentonico davanti alla Sede Sociale, rispettando l’orario stabilito. L’accompagnatore autorizzerà la partenza senza attendere i ritardatari. Nel corso della gita, sugli automezzi e nei rifugi, il comportamento dei partecipanti deve essere ispirato al senso della morale e della buona educazione, tale comunque da non arrecare molestia al prossimo.

Per ciò che riguarda il soggiorno nei rifugi valgono le norme relative emanate dal C.A.I.

Non sono consentite deviazioni dai percorsi programmati, salvo esplicita autorizzazione dell’accompagnatore. I partecipanti dovranno tenere un’andatura tale da evitare lo smembramento del gruppo causato da inutili corse.

 

In considerazione dei rischi e pericoli inerenti lo svolgimento dell’attività escursionistica, ogni partecipante alla gita esonera la Sezione S.A.T. di Brentonico, i suoi dirigenti e l’accompagnatore da ogni responsabilità  per infortuni  che avessero a verificarsi durante la gita sociale. In caso di trasferimenti con macchine private la S.A.T. declina ogni responsabilità per eventuali incidenti che dovessero verificarsi.

Classi di difficoltà

 

T = Turistico

Itinerari su stradine, mulattiere o larghi sentieri, con percorsi non lunghi, ben evidenti e che non pongono incertezze o problemi di orientamento. Richiedono una certa conoscenza dell’ambiente montano e una preparazione fisica alla camminata.

 

E = Escursionistico

Itinerari che si svolgono su sentieri di ogni genere, oppure su evidenti tracce di passaggio in terreno vario. A volte possono svilupparsi su terreni aperti, senza sentieri ma non problematici, sempre con segnalazioni adeguate. Possono svolgersi su pendii ripidi, dove tuttavia i tratti esposti sono in genere protetti o assicurati (cavi). Possono avere singoli passaggi, o brevi tratti su roccia, non esposti, non faticosi  né impegnativi, grazie alla presenza di attrezzature (scalette, pioli, cavi) che però non necessitano l’uso di equipaggiamento specifico. Richiedono un certo senso si orientamento, come pure una certa esperienza e conoscenza dell’ambiente alpino, allenamento alla camminata, oltre a calzature ed equipaggiamento adeguati.

 

EE = Escursionisti esperti 

Si tratta di itinerari generalmente segnalati ma che implicano una capacità di muoversi su terreni particolari. Sentieri o tracce su terreno impervio e infido (pendii ripidi e/o scivolosi di erba, o misti di rocce e erba, o di roccia e detriti). Terreno vario, a quote relativamente elevate (pietraie, brevi nevai non ripidi, pendii aperti senza punti di riferimento). Tratti rocciosi, con lievi difficoltà tecniche (percorsi attrezzati, vie ferrate di minore impegno). Rimangono invece esclusi i percorsi su ghiacciai, anche se pianeggianti e all’apparenza senza crepacci.

Necessitano: esperienza di montagna in generale e buona conoscenza dell’ambiente alpino; passo sicuro e assenza di vertigini; equipaggiamento, attrezzatura e preparazione fisica adeguate. 

 

EEA = Escursionisti esperti con attrezzature

Questa sigla si utilizza per certi percorsi attrezzati o vie ferrate, al fine di preavvertire l’escursionista che l’itinerario richiede l’uso dei dispositivi di autoassicurazione (moschettoni, imbragatura, cordini).

 


Condividi il sito!

 

SAT - Sezione di Brentonico

Tel 0464 394200 - Cell. 366 5946366

email: satbrentonico@tiscali.it

 

Sede: Brentonico - Piazza CA. Dalla Chiesa, 3

La sede è aperta tutti i venerdì dalle ore 20.30 alle 23.00